.:[Double Click To][Close]:.

Wednesday, June 22, 2011

Intervento chirurgico al cervello durante la civiltà Harappa

Gli scienziati della Anthropological Survey of India affermano di aver trovato le prove di un'antica pratica di intervento chirurgico al cervello in un teschio Harappa dell'Età del Bronzo.

Il cranio, che si ritiene vecchio di 4.300 anni (ndr circa 6.300 a.C.), porta una incisione che indica un "caso inequivocabile" di pratica chirurgica nota come trapanazione, afferma un documento pubblicato nell'ultima edizione di "Currente Science" (ndr edizione del 10 giugno 2011).

La trapanazione, un comune mezzo di intervento chirurgico praticato nelle società preistoriche a partire dall'età della pietra, coinvolgeva la perforazione o il taglio attraverso la volta cranica, spesso per il trattamento di un trauma cranico o per rimuovere schegge ossee o coaguli di sangue causati da un colpo alla testa.

Altri casi

Mentre prove di questa pratica sono state trovate in regioni come il Perù, l'Europa e in Palestina nella Gerico dell'Età del Bronzo, questa è la prima volta che una trapanazione sia stata trovata nella civiltà Harappa.

Secondo il documento di ricerca, un foro trapanato è stato trovato in un teschio maschio Harappa che era custodito presso il Palaeoanthropology Repository of the Anthropological Survey on India a Kolkata.

Era stato portato alla luce presso "Cimitero H" che conteneva mercanzia di colore rosso crudo, ma non dalle caratteristiche tipiche della ceramica Harappa.

Non solo rituale

La procedura è, in alcune parti del mondo, anche stata associata con rituali religiosi o "per allontanare gli spiriti cattivi". Tuttavia, nel caso del cranio Harappa, la trapanazione è stata intesa come terapeutica in quanto vi è una chiara indicazione di un trauma cranico nella forma di una visibile e lineare depressione, probabilmente derivata da un duro colpo, afferma lo studio di A.R. Sankhyan e G.R. Shug.

Ci sono anche prove di guarigione, "indicando che la vittima sopravvisse per un periodo considerevole dopo l'operazione", aggiunge il documento.

"Gli studiosi hanno registrato sorprendenti analogie nelle tecniche di trapanazione attraverso i continenti, e quindi la consideriamo come una prova importante per i movimenti preistorici di persone e per il trasferimento di competenze chirurgiche da una società all'altra", affermano gli autori.


Traduzione a cura di Antonio De Comite

Fonte

Documento (Pdf) di "Currente Science"

No comments:

Post a Comment